Caldarroste

Caldarroste, i segreti per farle perfette

Come si preparano le caldarroste nel modo più corretto? Scopriamolo insieme.

Caldarroste

C’è chi prepara le caldarroste al forno a microonde o al forno elettrico. Chi sul fornello di casa. Alternative abbastanza condivisibili – soprattutto l’ultima – ma non quelle ottimali. Quali sono infatti le condizioni ottimali che ci consentono questa preparazione tradizionale? Innanzi tutto si dovrebbe avere un fuoco acceso, come un barbecue o un camino, ma comprendiamo che non per tutti è possibile. Per questo il fornello acceso è l’ipotesi più probabile di tutte le altre alternative.

Poi ci serve una padella con i buchi, che è quella necessaria per la cottura delle caldarroste. In commercio esistono molti accessori per preparare le caldarroste, ma non tutti sono strettamente necessari. Per esempio ci sono delle speciali “forbici”, che servono per praticare i tagli alle castagne prima della cottura. Ma, appunto, non sono fondamentali, si tratta semplicemente di un vezzo. Fondamentale è il taglio a croce che praticate voi stessi sulle castagne, non importa come né con quale accessorio.

Ultimo ma non da ultimo consiglio: sarebbe meglio sbucciare le caldarroste quando sono ancora calde. Per la verità è un modo per preservare quella temperatura ottimale per la consumazione della ricetta. E inoltre, non bisogna dimenticare, che quando sono molto calde sono anche più facili da sbucciare. Ma occhio a non bruciarvi le dita: nessuna mossa imprudente.